#cactusbookchallenge, ovvero la sfida dei 25 libri!

Ben ritrovati lettori! Oggi siamo qui per parlarvi di una challenge che abbiamo scoperto recentemente su youtube e di cui vogliamo parlarvi!

Si tratta della “25 book challenge” ideata da Julie Demar (qui vi lasciamo il link diretto: https://www.youtube.com/watch?v=u5qR9kESTYM ) a cui abbiamo voluto subito partecipare!

In breve, si tratta di una lista di 25 libri che ci impegniamo a leggere (e recensire) entro la fine del 2016, a partire da ora.

Una sfida bella tosta, ma noi ci proviamo! È un modo giocoso per impegnarci a leggere di più, una scusa per finire quel libro che resta sempre lì sul comodino, o magari è una spinta a superare testi che beh, in qualche modo potrebbero spaventarci!

Questi sono i libri che abbiamo in mente di leggere e le rispettive categorie (ovviamente, essendo in due, saranno due liste):

Ioanna:

1. un libro a scelta: Purity – Jonathan Franzen. Ogni volta che entro in libreria lo vedo con la coda dell’occhio, è lì che dice : “Comprami! Comprami!”

(Lo sostituisco, per ora con “La lettera” di Kathryn Hughes)

2. un libro in fondo alla tua wishlist: Un cigno selvatico – Michael Cunningham. Le ore è uno di quei libri che porto nel cuore. Ho perso di vista l’autore ma recentemente ho adocchiato questa interessante novità!

3. un libro che dovevi leggere nel 2015: Shining – Stephen King. Devo, devo assolutamente riuscire a leggerlo!

4. un classico inglese: Jane Eyre – Charlotte Brontë. E vabè… io mi sono innamorata perdutamente della nuova edizione Deluxe Bur Rizzoli, la tengo lì in libreria come una reliquia. Prima o poi troverò il coraggio di “sciuparla”!

5. un libro di racconti: Gli amori difficili – Italo Calvino. Mi ispira tantissimo ma non so perché, non l’ho mai comprato!

6. un libro istruttivo: ehm…devo ancora trovarlo!

7. un libro con più di 500 pagine: Il cardellino – Donna Tartt. Dopo aver letto Dio di illusioni sono rimasta folgorata, amo lo stile di questa scrittrice…certo, è una bella sfida visto che si tratta di ottocento e passa pagine!

8. un libro che ti intimidisce: Il Maestro e Margherita – M. A. Bulgakov. Lo so, lo so. Devo andare oltre l’ostacolo delle prime pagine: ce la farò!

9. un libro in cima alla tua wishlist: La vita perfetta – Renée Knight. Dopo La ragazza del treno mi sono appassionata ad un genere nuovo: il thriller. Mi affido alla stessa casa editrice, che ne ha annunciato il successo immediato!

10. un libro che diventerà un film nel 2016: La casa per bambini speciali di Miss Peregrine – Ransom Riggs. Uno dei libri più strani che io abbia mai visto, forse anche un tantino inquietante. Non a caso uscirà a settembre il film diretto da Tim Burton…

11. un libro incasinato: L’uomo che scambiò la moglie per un cappello – Oliver Sacks. Lo vedo sempre, sempre in cima agli scaffali Adelphi., ma adesso non ho più scuse.

12. un libro che ha vinto un premio: Olive Kitteridge – Elizabeth Strout. Lo corteggio da tantissimo e mi incuriosisce parecchio. Premio Pulitzer per la narrativa nel 2009!

13. un libro di un autore italiano: Ovunque io sia – Romana Petri. Qui è stato l’istinto a guidarmi e la lettura delle prime pagine. Vedremo!

14. un libro di un autore che non hai letto: L’identità – Milan Kundera. Già, sarebbe il caso di iniziare a conoscere questo benedetto Kundera.

15. un libro prestato: Le braci – Sándor Márai; indovinate a chi lo chiederò?

16. un libro di un autore che ami: Sole al mattino – Margaret Mazzantini. Devo pur finire la collezione.

17. un libro corto: Chi di noi, Mario Benedetti. Non so, mi dice qualcosa… devo scoprirlo.

18. un libro con una protagonista donna: Arrivano i pagliacci – Chiara Gamberale. Forse uno dei romanzi meno conosciuti, ma dalla trama sembra interessante!

19. una biografia: Charlotte Brontë: una vita appassionata – Lyndalla Gordon. Vedi punto 4.

20. un libro con in copertina il tuo colore preferito (o una copertina bella, che dir si voglia): Peter Pan – J. M. Barrie versione Bur Deluxe Rizzoli, anche se tutte le edizioni sono strepitose (punto questo perché voglio assolutamente leggerlo).

21. un classico russo: La figlia del capitano – A. S. Puskin… non so, anche questo mi incuriosisce parecchio.

22. un libro con un numero nel titolo: Due – Irène Némirowsky. Non so quante volte l’ho preso e letto in libreria, ma è praticamente già nelle mie mani.

23. un libro di poesie o lettere: Antologia di Spoon River – E. L. Masters. Una forma inusuale e tante implicazioni musicali.

24. un libro ambientato in un altro paese: Fahrenheit 451 – Ray Bradbury. Un amante dei libri può non leggerlo?

25. un libro comprato d’impulso: L’eleganza del riccio – Muriel Barbery. Libreria dell’usato, tre euro e cinquanta e passa la paura!

book-incredible-hd-wallpaper-142944404726

 Elisa

1. un libro a scelta: La macchia umana, Philp Roth, “noi lasciamo una macchia, lasciamo la nostra impronta. Impurità, crudeltà, abuso, errore, escremento, seme: non c’è altro mezzo per essere qui”, in questa frase possiamo trovare almeno cento motivi per leggere questo libro.

2. un libro in fondo alla tua wishlist: Ti prendo e ti porto via, Niccolò Ammaniti, ultimo non per interesse o importanza ma solo perché sopra si sono aggiunti un numero esponenziale di titoli e Niccolò è rimasto sommerso!

3. un libro che dovevi leggere nel 2015: Vite che non sono la mia, Emmanuel Carrère, anche lui accidentalmente finito nel dimenticatoio, scelto perché bisogna esercitarsi a comprendere e affrontare il dolore.

4. un classico inglese: Ragione e sentimento, Jane Austen, perché Jane non delude mai!

5. un libro di racconti: Chi ti credi di essere?, Alice Murno, con lei ho imparato ad amare i racconti, la voglio celebrare e leggere questo testo considerato tra i suoi meglio riusciti.

6. un libro istruttivo: no, istruttivo proprio non lo so! Stay tuned…

7. un libro con più di 500 pagine: Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay, Michael Chabon, genio (per gli appassionati c’è anche un bellissimo fumetto ispirato al romanzo, che io ho già letto perché adoro fare le cose al contrario…).

8. un libro che ti intimidisce: Rosemary’s baby, Ira Levin, parlare del figlio del diavolo mi sembra abbastanza inquietante, poi la trasposizione cinematografica di Polanski non aiuta, eh!

9. un libro in cima alla tua wishlist: Colazione da Tiffany, Truman Capote, non c’è bisogno di una motivazione per leggerlo, bisogna leggerlo e basta!

10. un libro che diventerà un film nel 2016: Il GGG, Roald Dahl, vi dico solo che è uno dei libri che leggevo da bambina e che la regia è di Steven Spielberg.

11. un libro incasinato: Le prime quindici vite di Harry August, Claire North, la storia ricomincia ogni volta che Harry muore, mi sembra sufficientemente incasinato, no?

12. un libro che ha vinto un premio: Il tempo è un bastardo, Jennifer Egan: dico solo vincitore del Premio Pulitzer per la letteratura e del National Book Critics Circle Awardfinalista al Los Angeles Times Book Award e al PEN/Faulkner Award, selezionato perl’Orange Prize (UK)tra i 12 migliori romanzi del XXI secolo secondo BBC Culture, può bastare?

13. un libro di un autore italiano: Paradise for all, Alessio Romano, non ho mai letto nulla scritto da lui che è un mio conterraneo, pur avendone tanto sentito parlare, quindi sfrutto questo punto per conoscere un nuovo artista e avvicinarmi ad un genere che solitamente non leggo!

14. un libro di un autore che non hai letto: La schiuma dei giorni, Boris Vian per colpa della trama, l’amore e la parola schiuma che mi ricorda il mare (maledetto!) e per Audrey Tatou.

15. un libro prestato: Marta la sarta, Valentina di Cesare, prestatomi da una cara amica per questioni prima di tutto lavorative! 

16. un libro di un autore che ami: Il vecchio e il mare, Ernest Hemingway, perché non ci sono parole per parlare della grandezza di questo scrittore (per chiarezza: è tra i miei autori preferiti, mi piace troppo leggere per avere un preferito in assoluto!)

17. un libro corto: Tu, mio, Erri De Luca, perché si parla di mare, per superare le mie iniziali difficoltà con la sua poetica, perché ne ho sentito parlare da un uomo colto e da una ragazza a cui voglio un gran bene!

18. un libro con una protagonista donna: La donna del tenente francese, John Fowles, perché mi è stato regalato da una persona importante e consigliato da un uomo saggio.

19. una biografia: Frida Kahlo, Rauda Jamis, perché Frida è la mia eroina, è un esempio, tutti dovrebbero imparare dalla sua straordinaria vita (come avrete capito non è la prima biografia che leggo su di lei!)

20. un libro con in copertina il tuo colore preferito (o una copertina bella, che dir si voglia): Sonno, Haruki Murakami, guardate il volto in copertina, è ipnotico!

21. un classico russo: Lolita, Vladimir Nabokov, non è un classico nel senso canonico, cronologicamente è recente, ma questo testo ha fatto talmente tanto scalpore che ormai tutti lo conoscono e quindi, in un certo sento, è un classico della letteratura!

22. un libro con un numero nel titolo: I nove racconti, J.D. Salinger, perché lui è tra i miei preferiti (vedi punto 16)

23. un libro di poesie o lettere: L’arte delle lettere, Shaun Usher, perché i personaggi famosi sembrano così umani quando leggi le loro lettere private!

24. un libro ambientato in un altro paese: Primo amore e altri affanni, Harold Brodkey, perché il titolo è stupendo, perché amo gli scrittori americani e perché Brodkey è stato definito il Proust d’America.

25. un libro comprato d’impulso: Once I was, Liberatore/Di Gregorio/ Di Tommaso, perché è un ritratto di Jeff Buckley, perché nasce da un’idea, perché ho sentito la reading del libro e i ragazzi sono appassionati e commoventi.

Fateci sapere con un commento quali sono i libri che vorreste leggere voi: sarebbe bello, alla fine di quest’anno vedere che siamo riusciti (se non totalmente, in buona parte) nel nostro obiettivo! In ogni caso è uno spunto interessante per scambiarci titoli e idee, che ne dite? O magari qualcuno di voi ha già letto questi libri e può consigliarci! Buona lettura e in bocca al lupo! E se vi va taggateci nelle vostre liste, siamo curiosissime 🙂

#cactusbookchallenge

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...