“Due minuti di – versi”: la poesia riservata di Emily Dickinson

  Una poesia nata nella solitudine e che della solitudine parla in termini originali: la scrittura di Emily Dickinson (1830 – 1886), che fluisce rapida come un torrente, sfocia in una raccolta ponderosa (1776 testi) ed esprime amore, odio, angoscia, sensualità, turbamento. Questa è la storia di una poetessa riservata, che a ventitré anni decise…

Crescere sempre, trasformarsi, adattarsi: Vita e morte delle aragoste di Nicola H. Cosentino

Autore: Nicola H. Cosentino Editore: Voland Pagine: 136 Prezzo: 15€ Link al sito Voland Sembrerebbe semplice: Vita e morte delle aragoste è la storia dell’amicizia tra Antonio, voce narrante, e Vincenzo, personalità caleidoscopica e artistica, scrittore di mediocre successo, molto meno sensibile di quanto si possa immaginare, dallo strano soprannome-nome d’arte: Teapot. Non lo è, affatto….

#PETALIDILETTURA: le letture del mese di agosto

L’amica geniale, di Elena Ferrante (Edizioni e/o): il primo capitolo della celebre saga, destinato a catturarvi nella sua rete e ad emozionarvi tanto, tantissimo! Romanzo tutto al femminile, che ha come protagoniste due amiche, Lila ed Elena, ambientato nella periferia napoletana degli anni Cinquanta. Primo di quattro capitoli, questo romanzo ritrae con forza e capacità…

Ciò che brucia non si dimentica: LE BRACI di Sándor Márai

Editore: Adelphi Autore: Sándor Márai Pagine: 181 Prezzo: 10,00 €     Si trascorre una vita intera preparandosi a qualcosa. Prima ci si sente offesi e si vuole vendetta. Poi si attende. Da molto tempo, ormai, attendeva. Non sapeva più a che punto il risentimento e la sete di vendetta si fossero trasformati in attesa….

“Due minuti di-versi”: tre muse per Montale

Tre delle muse di Eugenio Montale, probabilmente le donne più importanti e significative nella vita privata e nella produzione dello straordinario poeta ligure: Drusilla Tanzi (o la Mosca), Irma Brandeis (Clizia) e Dora Markus (la donna immaginata)       Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale e ora che non ci…

L’incendiaria: Shirley Jackson e i suoi paurosi romanzi

San Francisco, 1916: nasce una futura maestra della letteratura gotica e horror americana, Shirley Jackson. Scrittrice e giornalista esordisce nel 1948 sulle colonne del The New Yorker e solo nove anni più tardi vedrà la luce il romanzo che la renderà particolarmente nota: L’incubo di Hill House. Se nella sua produzione rintracciamo i tratti caratteristici…

#PETALIDILETTURA: le letture del mese di luglio

La caduta delle consonanti intervocaliche, Cristovão Tezza (Fazi): un vecchio professore di Filologia romanza, Heliseu, si appresta a preparare il discorso di ringraziamento accademico di fronte ad una folla di studiosi ed insegnanti. La ricerca delle parole lo conduce ad una disamina tutt’altro che lineare sulla propria vita, le aspirazioni, la scoperta dell’omosessualità del figlio,…

#SOTTOLE150: sei piccoli consigli per lettori pigri

Buongiorno lettori, oggi vi proponiamo la prima serie di #sottole150, rubrica in cui segnaleremo testi velocissimi da leggere per la loro brevità: dedicato a chi non ha tempo ma vuole concedersi ugualmente il piacere di una lettura di qualità. Non avrete più scuse! La strana biblioteca, Haruki Murakami: tornando a casa dopo la scuola, un…

“Due minuti di-versi”: l’estate

Buongiorno lettori! Abbiamo pensato ad una nuova sezione del blog tutta dedicata alla poesia (sì, lo sappiamo: mancava!): “Due minuti di versi” o, se preferite, due minuti “diversi”, articoli della durata di lettura intorno ai due minuti, per regalarvi il breve ma intenso piacere della poesia. E se avete da suggerire qualche testo saremo ben…